223° giorno – “Che dici…allora?”

“Ehy ciao…tutto ok? Succede che sto tipo dalle tue zone settimana prossima…devo organizzarmi con un cliente e pure passare da un amico…e bho…pensavo che si poteva che ne so…tipo prendere un semplice caffè…fare due chiacchiere…parlare del più del meno…del diviso…equazioni di secondo grado…di quanto è bello il mare di sera e poi io ti saluto…tu mi saluti e magari scopriamo entrambi che tutto sommato è stato bello…non tempo buttato…due risate che si sa che ridere fa bene alla salute…mantiene giovani e tonici e in forma…poi comunque verrei senza scorta…senza fiori…senza promesse di matrimonio…io…la giacca che sicuramente farà freddo…arrivo dalla parte della stazione…ti vengo incontro…mezzo sorriso quasi imbarazzato e tu rompi il ghiaccio…mi dici “andiamo in un Cafe li all’angolo…ho voglia di cioccolata” e io “con panna?” e tu “con panna” e mentre camminiamo ti racconterò di quando ne ho assaggiata una alla banana o la prima volta che scoprii che esisteva pure quella bianca…ero in gita con la scuola…da piccolo…non ricordo dove ma ho in mente ancora la pioggia…quella piazza con muretti e alberi in mezzo…attorno case…atmosfera blu…portico e baretto…la mia amica che la prende bianca la cioccolata…con dentro un poco di peperoncino…io però non l’ho mai assaggiata bianca…forse la prenderò così in quel Cafe all’angolo…anche se le aspettative sono alte…e se poi non mi piace? Potrei rimanerci male…delusioni cosi tendo ad evitarle…ma lo sai che non rivedo più Mediterraneo da quindici anni perché ho paura che non mi piaccia come da bambino ad esempio…quando lo vidi in un campo da calcetto riadattato a cinema estivo…tralicci da muratore sporchi di cemento a tenere su un pannello bianco e io seduto sui gradini scomodi e poi…mentre tornavo a casa io pensavo che quello era il film piu bello del mondo e io amavo il cinema…e quel regista…e quel posto…e pure i gradoni scomodi…e la casa di mia nonna e ora non lo guardo per non scoprire magari che sono cresciuto per davvero e quel mondo è lontano con un sapore che non mi piace più come la cioccolata bianca magari…e a proposito…quindi…che dici…ti va? Hai tempo? Mi fai sapere? Un caffè…io e te…qualche minuto…forse pioggia fuori…rideremo…ci saluteremo…ne parleremo poi la sera…ti manderò un messaggio dal treno per dirti che mi sono divertito…sono stato bene…che sarebbe da rifare e pure te mi scrivi le stesse cose…solo un po’ più timida…che dici…allora?”

“Mi sono fidanzata…”

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...