270° giorno – Virus

Una giornata da schifo…infilo in gola un pezzo di pane a pranzo e lo ributto nel cesso tre secondi dopo…ho un colorito da lavaggio in candeggina…occhiaie da sonno, cranio in panico, dolori muscolari…forse c’ho un virus…ancora una volta, lo sento come un deja-vu…sento spine di pesce in gola minuscole e appuntite e deglutizione ad alto coefficiente di fastidio. A lavoro è un countdown fino alle 17…poi architetto che mi intrappola fino alle 18:42 e io stanco e assonnato che vorrei stare in un letto. A casa non so cosa mi prende…vado a correre sudare ed allenarmi…concludo poco, sto spesso seduto a sgocciolare e vaporizzare caldo con il resto del mondo attorno a 1,5 gradi…rientro infreddolito e con ancora più spine in gola e nausea nello stomaco…trangugio plasil e pollo impanato e pillole…dosi di Tv, due chiacchere digitali e letto. Che c’è da tenerlo caldo…e proteggerlo e incubarlo…lui…il virus.

Annunci

8 pensieri su “270° giorno – Virus

  1. …e infatti, secondo me la corsa non è stata una buona idea

  2. C’è qualcosa nel tuo modo di scrivere che mi attrae e al contempo mi tiene distante. È strano, di solito una cosa mi piace o non mi piace. Non riesco a inquadrare questo tuo modo di buttare giù le cose. Questo post, per esempio, è abbastanza nelle mie corde, mi ci ritrovo anch’io in certi tuoi atteggiamenti, eppure lasci sempre un fondo, un non so che di non voglia, di non forza, di non detto. Scusa, forse non avrei dovuto metterlo nero su bianco.

    • io credo che sia per l’obbligo che si è dato di scrivere tutti i giorni, non è una cosa facile, ecco secondo me disperde troppe energie, dovrebbe raccoglierle di più (detto tra noi che tanto lui c’ha il virus e non ci sente)

      • Io credo che, pur scrivendo quotidianamente, ometta cose. Che è un suo sacrosanto diritto, non discuto, ma è come se passasse – per lo meno io avverto tale sensazione- una mancanza. Credo che non c’entri con la frequenza del suo scrivere. E credo anche che dovrei magari farmi i cazzi miei, e non vorrei offendere nessuno coi miei sproloqui, ma siccome non posso fare a meno di tornare a leggere questo blog, mi chiedo cosa realmente vuol far uscire da se lo scrivente. Io mi rimetto al mio posto, e continuo a leggere e cercare tracce. Che a me piace così. Buonanotte nocturn blogger!

      • Ometto eccome…la sensazione é giusta…ma ho i miei motivi…altamente causabili casini interpersonali 😀

      • E ci mancherebbe altro! Rimane un diritto sacrosanto di ogni blogger!
        Buon pomeriggio!

      • Si…certi giorni é logorante…infatti arrivato alla meta prefissata smetto e mi prendo una pausa per scrivere solo quando avrò voglia…c’è il rischio di psicosomatizzare cosi tanto la scrittura nei giorni no che non vorrei arrivare ad averne un rigetto.

    • Io apprezzo ogni parere…già il fatto di poter essere mezzo enigmatico per qualcuno é un punto di vista che non avevo mai incontrato

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...